Manifesti politici

La Lega e il “complotto terrone”

0

La Lega e il "complotto terrone"

Manifesti vintage: la Lega e il “complotto terrone”

Due manifesti di quando la Lega voleva la Padania e non sopportava i “terroni”. Il primo manifesto è di quando fu destituito il sindaco di Monza da parte del prefetto. “Un complotto terrone”, ordito da “carabinieri, magistratura, prefettura” dicevano. Centinaia di manifesti furono affissi sui muri di Monza, Lissone e Varese. Manifesti firmati Lega Nord che concludevano con: “Bisogna cambiare tutto e subito, indipendenza al Nord”.

Il segretario cittadino della Lega (nonché candidato alla successione del sindaco destituito) Marco Mariani, negò di essere a conoscenza di un’ iniziativa che definì “deplorevole”. Dario Ghezzi, segretario provinciale, disse: “Quel manifesto l’ hanno fatto gli ‘ indipendentisti’ , una corrente riconosciuta nella Lega”.

Il manifesto, stampato a Varese, offriva una interpretazione in chiave ‘indipendentista’ della destituzione di Aldo Moltifiori, sindaco leghista di Monza dichiarato decaduto dal prefetto di Milano, Roberto Sorge.

Motivo: Moltifiori era stato denunciato da due carabinieri che aveva bloccato nel centro di Monza, chiuso al traffico, perché privi di permesso. Il sindaco aveva scelto il patteggiamento che per il prefetto, equivaleva a una sentenza di condanna definitiva: di qui il decreto che fece decadere Moltifiori.

Si leggeva sui manifesti: “Se per due carabinieri fermati in zona vietata e non identificabili perché in borghese si fa decadere il sindaco eletto con decine di migliaia di voti, significa che il tempo delle chiacchiere è finito”.

Il secondo manifesto insiste ancora contro i giudici “terroni” chiedendo tribunali padani e giudici padani con tanto di fiaccolata che “parte da Cantù” con annesso comizio dell’onorevole Giancarlo Giorgetti.


Leggi altri articoli nella sezione Manifesti politici

Monica Lewinsky e i consigli per il cv

Articolo precedente

Croce Rossa – Aperitivo con la droga

Prossimo articolo

Articoli che possono interessarti

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli in Manifesti politici